The private social network for neighborhood.Gli argomenti generalissimi e particolarissimi, da sempre, sono le due maggiori fonti di conversazione: nella vita comune come nei mass media.

I social media non sfuggono a questa regola, come non sfuggono alla nostra innata tendenza a conoscere ciò e chi ci circonda o alla naturale tendenza al pettegolezzo.

Non stupisce quindi l’attenzione e il successo di Nextdoor: il primo social network di quartiere – per ora disponibile solo negli USA.

Per vederne i risultati nel Bel Paese, non resta che attendere la sua apertura anche in Italia: la vita sociale qui è ancora molto differente rispetto agli Stati Uniti.
Saprà il nostro bar, il nostro barbiere o parrucchiere trasferirsi on line? Lascio a voi la parola.

Annunci